.
Annunci online

Socialismo radicale annegato nel Metzcal
Da leggere
post pubblicato in Diario, il 13 dicembre 2009




permalink | inviato da CAOSeKOSMOS il 13/12/2009 alle 22:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
n
post pubblicato in Diario, il 24 giugno 2007




permalink | inviato da CAOSeKOSMOS il 24/6/2007 alle 23:42 | Versione per la stampa
post pubblicato in Diario, il 9 maggio 2007



permalink | inviato da il 9/5/2007 alle 22:9 | Versione per la stampa
post pubblicato in Diario, il 9 maggio 2007



permalink | inviato da il 9/5/2007 alle 22:8 | Versione per la stampa
1 anno (e un giorno) di Caos&Kosmos
post pubblicato in Diario, il 20 aprile 2007




permalink | inviato da il 20/4/2007 alle 12:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
post pubblicato in Diario, il 17 febbraio 2007

"E’ vero che la morte del partito socialista si deve anche ad agenti esterni, cioè alla terribile battaglia che fu fatta contro il PSI, la gran maggioranza degli esponenti del quale, fu sottoposta in quel periodo a provvedimenti giudiziari, però è anche vero che Craxi non fu capace di gestire una sua successione in grado di rinnovare il partito sia negli uomini che nei metodi. D’altro canto Craxi stesso aveva messo in crisi il partito tradizionale. Questo porta anche a rivalutare il vecchio PSI precraxiano, partito magari ancora legato alla vecchia retorica della sinistra e a una pratica forse meno ambiziosa, ma capace di secernere valori duraturi e di tenere attaccata alle sue sorti una quota elettorale, magari più modesta ma tuttavia più stabile. Attraverso il disfacimento di questo collante della tradizione socialista e la cesura di continuità che Craxi aveva voluto imprimere  nella vita a volte più brillante, a volte meno, ma non indegna del PSI nel secondo dopoguerra, si prepara il disastro del partito. Era, il vecchio PSI, un partito socialista frustrato per la mancata capacità di avere una adeguata forza elettorale nella politica italiana, ma era animato da un forte legame di solidarietà. L’avere sciolto questo collante fa sì che quando arriva la bufera, cioè tangentopoli, intorno al PSI non rimane più nulla e il partito scende al fatale 2,2%."


[Valdo Spini, Compagni, siete riabilitati!]

 




permalink | inviato da il 17/2/2007 alle 14:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
In centro con targa dispari: nuovo show della Carlucci
post pubblicato in Diario, il 13 febbraio 2007

E con le targhe alterne "sbagliate" siamo a tre. La guida disinvolta di Gabriella Carlucci - parlamentare e responsabile della Cultura di Forza Italia, ex show girl, sorella di Anna e Milly - torna a far notizia. Ieri, giorno di "pari" è stata sorpresa in via Pinciana su un'auto dispari. Ai vigili: «Sono parlamentare, il divieto non mi riguarda».

Errato. Vabbe' un'infrazione, si dirà, può capitare. Ma l'onorevole azzurra, dai biondi capelli, col codice della strada non va d'accordo da tempo. Data: metà ottobre 2001, parlando al cellulare sulla sua Porsche Carrera grigio metallizzato non si ferma allo stop e su via del Tritone sperona un bus. Il conducente dell'Atac si ferma. Lei se ne va imboccando la corsia preferenziale. La giustificazione sulla polemica seguita all'incidente: «Siccome ho una Porsche e sono una donna di successo, allora per forza sono una stronza. Ecco la verità». Passa un anno. Febbario 2002, Gabriella Carlucci parcheggia il Carrera in via Frattina, nel pieno dell'isola pedonale, sosta vietata persino per chi ci abita. «Sono stata dal parrucchiere, mezz'ora il tempo di uno shampoo, cosa dovevo fare catapultarmi? Sono sei anni che ci vado, nessuno mi ha mai fermato, forse l'isola pedonale è nuova. Se bisogna pagare una multa la pagherò».

Ieri, stessa auto e nessuna dichiarazione a caldo. La deputata si è appellata al diritto della privacy e ha annunciato ricorsi alla magistratura per la diffusione della notizia della multa. «Tutta la vicenda nasce da un equivoco - si sfoga in un comunicato - non ho mai detto sono parlamentare il divieto non mi riguarda, ma al contrario ho sottolineato che ero diretta alla Camera per svolgere l'attività per la commissione cultura di cui faccio parte, e immaginavo che il ruolo di rappresentante delle istituzioni fosse tale da essere compreso tra le categorie esonerate dal blocco alla circolazione». E sul suo rifiuto di firmare il verbale, come i vigili hanno sostenuto, dice: «Non ho mai pensato di contestare l´infrazione una volta accertato il mio errore, ma ho solo manifestato il desiderio di ricevere a casa il verbale come ogni libero cittadino».

Sull'episodio, però, ci va duro Gabriele Di Bella, segretario Romano del Sulpm, sindacato autonomo dei Vigili urbani che in tutta questa storia intravede l´arroganza, un copione da commedia all'italiana: «Deve finire l´abitudine di dire ai vigili o a qualsiasi esponente delle forze dell´ordine "lei non sa chi sono io". L'ordinanza non esenta i parlamentari». Così, Di Bella ha provocatoriamente invitato il sindaco di Roma a inviarne una copia al presidente della Camera, Casini e del Senato, Pera «perché ne diano ampia lettura nelle prossime sedute dei due rami del Parlamento, in vista dei prossimi blocchi». Nel luogo dell'infrazione, via Pinciana, ieri è stato fermato per lo stesso motivo le "targhe sbagliate" anche Roberto Salerno di An. Anche lui con la Porsche.


Alessandra Paolini

[ www.repubblica.it ]




permalink | inviato da il 13/2/2007 alle 10:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
post pubblicato in Diario, il 31 gennaio 2007



permalink | inviato da il 31/1/2007 alle 22:32 | Versione per la stampa
Basta disinformazione!
post pubblicato in Diario, il 20 settembre 2006
Ecco finalmente ciò che Berlusconi dice da anni ma che tutta la stampa, a lui ostile, non ha mai voluto riportare!




permalink | inviato da il 20/9/2006 alle 13:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (38) | Versione per la stampa
Per non dimenticare
post pubblicato in Diario, il 27 giugno 2006




permalink | inviato da il 27/6/2006 alle 23:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
Sfoglia giugno       
calendario
cerca